martedì 2 gennaio 2018

Cartolina da Barcellona (Diario Notturno 386)

Mentre lo Spazio può essere occupato, il Tempo può essere soltanto impiegato. Ne deriva che la principale differenza tra i due è che il Tempo non conserva traccia dell'avvenimento. La mente, da parte sua, ha cercato di colmare questa lacuna sviluppando la memoria che gli permette di collegare passato e presente a un luogo. Così il pensiero, che non sa anticipare quello che accadrà ma è in grado di rievocare l'accaduto, ha cominciato a popolare il Tempo, inaugurando definitivamente la sua Storia.



Nessun commento:

Posta un commento